Chi siamo

PdA 2014-2020

Il GAC deve predisporre una strategia di sviluppo locale attraverso la costituzione, il coinvolgimento e la partecipazione attiva del partenariato locale pubblico e privato, la programmazione dal basso, la progettazione integrata territoriale, l’integrazione multisettoriale degli interventi e la messa in rete del partenariato locale.

La strategia di sviluppo locale (SSL), che deve concentrarsi prioritariamente su un massimo di tre “ambiti tematici”, si articola in un “Piano di azione locale” (PdA) strutturato in: sintesi SSL; composizione del partenariato; descrizione del territorio e della popolazione interessati; analisi delle esigenze di sviluppo e delle potenzialità del territorio; analisi swot del territorio; strategia: obiettivi, obiettivi intermedi e azioni, cooperazione; piano di azione, diagramma di Gantt; indicatori; complementarietà; piano finanziario; modalità di gestione; comunicazione e animazione; monitoraggio, revisione e valutazione.

Il PdA  redatto con approccio bottom up, ha raccolto (entro il 15.9.2016) proposte in merito a:

  • attività di analisi relativamente all’ambito del Compartimento marittimo di Venezia, ai fini della presentazione del Piano di Azione Locale per il GAC 2014/20;
  • proposte per la formazione del Piano di Azione Locale: analisi SWOT e relativa scala di rilevanza per ciascun criterio descritto o ulteriori proposti; proposta di bisogni/obiettivi/azioni per ciascuno dei tre ambiti d’interesse proposti: a) sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, artigianali e manifatturieri, produzioni ittiche); e) valorizzazione e gestione delle risorse ambientali e naturali; l) diversificazione economica e sociale connessa ai mutamenti nel settore della pesca).
  • proposte di progetti per il redigendo Piano di Azione Locale.

La situazione territoriale del comparto ittico è stata oggetto di due momenti di riflessione con la partnership costituente il GAC: l’1.8.2016 è stata condivisa con gli stakeholders locali l’analisi Swot dei punti di forza/debolezza e delle opportunità/rischi per il settore costiero del Compartimento marittimo di Venezia, mentre il 5.9.2016 è stata presentata un’analisi territoriale del comparto, oltre che delle ricadute dei principali progetti (Ecosea, SeResto, Defishgear, Life – Vimine, Ghost e GAP2) che hanno interessato l’ambito costiero.

Il Piano di Azione Locale dal titolo Promuovere lo sviluppo dell’economia marittima e lagunare della costa veneziana è costituito da 12 azioni articolate in tre ambiti tematici (sviluppo e innovazione della filiera ittica; valorizzazione delle risorse ambientali; diversificazione). Il budget  ammonta ad un costo totale di 3.720.000€ con un contributo FEAMP richiesto è di 3.380.000€.

La strategia di sviluppo locale (SSL) prevista dal Piano di Azione di VeGAC sarà volta a sostenere lo sviluppo della produzione della filiera ittica del territorio, il mantenimento e la creazione dell’occupazione e a rafforzare il ruolo delle comunità di pescatori nello sviluppo locale e nella governance delle risorse di pesca locali e delle attività marittime, mediante il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • sviluppare le risorse ittiche negli ambienti lagunari del Compartimento Marittimo di Venezia;
  • sviluppare le risorse ittiche lungo la fascia costiera del Compartimento Marittimo di Venezia;
  • rafforzare il ruolo delle comunità di pescatori nello sviluppo locale e nella governance delle risorse di pesca locali e delle attività marittime;
  • tutelare le risorse naturali ed ambientali in ambito lagunare e marino;
  • consentire ai pescatori di diversificare la loro economia, integrandosi con le altre attività economiche presenti;
  • attuare, monitorare e valutare i risultati del Piano di Azione.

Il PdA è stato approvato con Decreto n. 10 del 20.10.2016 del Direttore della Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca della Regione Veneto, con il quale è stata approvata la graduatoria delle candidature dei Gruppi di Azione Locale della Pesca (FLAG) nel territorio della Regione Veneto e dei pertinenti Piani di Azione (PdA), finalizzati all’attuazione di strategie integrate di sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD), ottenendo un contributo di 3.180.000,00 euro.

Nelle more della definizione delle procedure da parte dell'Autorità di Gestione del FEAMP (il MIPAAF), dell'erogazione degli anticipi (nonché dell'acquisizione delle risorse da parte della Regione stessa dal MIPAAF) e della sottoscrizione della convenzione con la Regione Veneto (Organismo intermedio del FEAMP), VeGAL - in qualità di capofila del nostro FLAG - ha confermato nella seduta del CdA del 7.12.2016,  la disponibilità ad anticipare l'attuazione del PdA, dando avvio alla fase di gestione del PdA e di costituzione dello staff tecnico, nell'obiettivo di contribuire alla definizione delle procedure e all'attivazione preliminare di partnership qualificate sulle varie azioni programmate nel PdA, oltre che su altri strumenti finanziari prossimamente disponibili per le aree costiere.

Allegati
Piano dAzione VeGAC. Finale
DDR n. 10 del 20-10-2016 Approvazione graduatoria FLAG
Scheda manifestazione interesse VeGAC 2014-20
Del.n.56 CdA VeGAL_30.9.2016_Approv.Strategia Sviluppo Locale GAC