Chi siamo

Pesca-ittiturismo

Una nuova opportunità di rilancio e ampliamento per l'offerta turistica della costa veneziana, si delinea con il pesca-ittiturismo, un tematismo turistico di forte impatto e con grandi possibilità di crescita.

 Uscire in barca con un pescatore professionista, visitare dei luoghi altrimenti inaccessibili e assistere dal vivo alle fasi di pesca, condividendo la sorpresa e l’emozione.

 Il Fondo Europeo per la Pesca (FEP) prima ed ora il Fondo Europea per le Attività Marittime e la Pesca (FEAMP) prevedono infatti il finanziamento di azioni per lo sviluppo sostenibile e il miglioramento della qualità di vita nelle aree costiere dipendenti anche dal settore della pesca, non che l’aumento della competitività del settore, la tutela dell’ambiente e il supporto della capacità locale di attuare strategie di sviluppo.

 In particolare con l’azione n. 8 “Comunicazione e promozione” del PSL 2007/13 di VeGAC si è posto l’obiettivo di favorire la conoscenza dell’offerta del pesca-turismo, dell’eco-turismo e dell’ittiturismo che offre significative alternative d’impiego e di reddito dei pescatori e dei membri delle loro famiglie in attività diverse da quelle tradizionali della pesca; parallelamente tale attività di diversificazione permette la riduzione dell’impatto ambientale sulle risorse naturali locali, oltre all’auspicata nascita di micro imprese turistiche integrate all’attività di pesca.

 Il progetto, attuato da VeGAL con l’apporto tecnico-scientifico di Ciset (Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica) dell’Università Ca’ Foscari, ha previsto per il 2014 una serie di seminari, incontri, attività di animazione territoriale, partecipazione a fiere e produzione di materiale promozionale per far conoscere agli addetti al settore ma anche ai primi potenziali fruitori, le opportunità della pesca-turismo