News

Più di 3 Milioni di Euro per il GAC Veneziano.

È stata sottoscritta ieri, 11 maggio 2017, nella sede della Regione Veneto la convenzione che sigla il definitivo avvio del Piano di azione locale del GAC Veneziano.

L'atto giunge al termine di un'articolata fase di definizione delle procedure di attuazione, condivisa tra le Regioni italiane e il Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali).

Il Piano, approvato dalla Regione Veneto lo scorso 20 ottobre 2016, avrà una dotazione complessiva di € 3.150.000 stanziata da FEAMP (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca), Stato e Regione ed è finalizzato a promuovere lo sviluppo dell’economia marittima e lagunare della costa nell'area del Compartimento marittimo di Venezia.

La convenzione è stata siglata tra il direttore della Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca della Regione Veneto - dottor Andrea Comacchio - e il dottor Angelo Cancellier (nella foto, a destra), presidente di VeGAL, ente capofila del GAC veneziano presieduto da Antonio Gottardo (nella foto). Il Veneto è tra le prime regioni in Italia a firmare una convenzione tra Organismi Intermedi (OI) e Gruppi di Azione Costiera (GAC).

Con la firma della convenzione possono ora essere messe a disposizione del territorio (i comuni di Venezia, Cavallino-Treporti, Jesolo, Eraclea, Caorle e San Michele al Tagliamento) le risorse comunitarie del FEAMP.

“Siamo veramente molto soddisfatti di quello che abbiamo concluso oggi. Ci fa piacere che la Regione abbia compreso l’importanza del GAC e del suo Piano di Azione. Noi come VeGAL e GAC, assieme al contributo fondamentale delle associazioni di categoria, abbiamo presentato un progetto che prevede investimenti per oltre 3 milioni di euro e che saranno destinati allo sviluppo del territorio costiero e delle sue risorse”, ha commentato il dott. Angelo Cancellier .

“La firma di oggi concretizza un lavoro che abbiamo portato avanti da tempo assieme alle associazioni di categoria e agli enti. Un traguardo che premia il duro e serio lavoro di molte persone, sempre in prima linea per la promozione delle attività del territorio costiero”, ha commentato il presidente del GAC Antonio Gottardo ricordando, in conclusione, che “sarà visibile da subito il lavoro fatto con la pubblicazione dei primi bandi”.