News

DPA IPAVO. Si è insediato il Comitato Scientifico

Mercoledì 15 febbraio si è riunita a Portogruaro, nella sede di VeGAL, la Cabina di Regia (CdR) del Tavolo di Concertazione (TdC) dell’Intesa Programmatica d’Area Venezia Orientale (IPAVO). L’incontro è stato coordinato da Giancarlo Pegoraro, direttore di VeGAL, e da Giacomo Gasparotto, presidente della Cabina di Regia, ed è stata l’occasione per insediare il Comitato Scientifico, gruppo di esperti che dovrà analizzare i 114 progetti del Documento Programmatico d’Area (DpA), strumento importante per sviluppare e valorizzare il territorio.

Il Documento Programmatico d’Area (DpA) ha già archiviato la fase di approvazione e la fase di organizzazione, ed è ora entrato in quella decisiva di attuazione. Per ottimizzare il processo di analisi, durante gli incontri avvenuti a gennaio di quest’anno, la Cabina di Regia dell’IPAVO, aveva preso la decisione di individuare un gruppo di esperti che potesse supportare l’attività dei sindaci e dei rappresentanti delle associazioni, economico e sociali, nelle attività di analisi dei progetti del DpA.  In seguito alla selezione delle persone più adatte a comporre il gruppo di esperti, il Comitato Scientifico è stato presentato mercoledì 15 febbraio. L’insediamento è avvenuto nella sala conferenze di VeGAL, a Portogruaro davanti alla Cabina di Regia. 

L’incontro è stato inaugurato da Giancarlo Pegoraro (direttore di VeGAL) che ha illustrato il percorso di concertazione dal basso (modello “bottom up”) all’origine della realizzazione del DpA, i suoi obiettivi, le azioni e i progetti che lo compongono. Il suo intervento si è concluso con la proposta di un piano di lavoro.

La parola poi è passata a Giacomo Gasparotto (presidente della Cabina di Regia) che ha introdotto i componenti del Comitato Scientifico e ne ha descritto la loro attività. Gli esperti sono in totale dieci e rispecchiano il numero degli ambiti di interesse d’azione del DpA . Provengono dal mondo imprenditoriale, accademico e politico e tutti hanno un profilo di assoluta eccellenza. Il gruppo ha ora un mese di tempo per analizzare i 114 progetti che compongono il DpA e per formulare un documento riassuntivo.

“Il Comitato Scientifico”, come sottolineato dal presidente Gasparotto “ha come obiettivo principale quello di analizzare se esistono le condizioni per riuscire a integrare progetti simili, così da ottimizzare la struttura del DpA ed evitare lo spreco di energie”. Inoltre, dovranno essere individuate buone prassi di riferimento, ovvero degli esempi di progetti di qualità già realizzati e che possano essere presi come modello. Per finire, individuare le possibili linee di finanziamento, sia pubbliche e sia private. “Il lavoro del comitato scientifico”, continua Gasparotto, “è un’occasione imperdibile per il territorio. Il gruppo di esperti non si limiterà a svolgere una semplice attività di analisi, ma porterà nuove idee e suggerimenti. Ne beneficerà così il ruolo della Conferenza dei Sindaci che, assieme alla Legge Regionale 16/93 e all’IPA, è fondamentale per lo sviluppo strategico della Città Metropolitana”.

Il lavoro di analisi del comitato si completerà a metà marzo, venerdì 24 a San Donà di Piave, quando i risultati della sua attività saranno presentati al pubblico. In prima fila alla presentazione ci saranno i rappresentati politici territoriali, Consiglieri Regionali e Parlamentari eletti nelle circoscrizioni interne al DpA. Saranno loro a dar voce al territorio nelle rispettive aule. L’evento di San Donà di Piave completa un percorso simbolico cominciato a fine novembre dello scorso anno a Portogruaro, dove, nell’ambito della Fiera di Sant’Andrea, fu organizzato il tavolo di conciliazione dell’IPAVO dal titolo “Progetti strategici per la Venezia Orientale, opportunità per imprese e giovani”. 

LA CABINA DI REGIA DELL’IPAVO

  • Giacomo Gasparotto, presidente, sindaco di Gruaro;
  • Andrea Cereser, sindaco di San Donà di Piave;
  • Roberta Nesto, sindaco di Cavallino Treporti;
  • Maria Teresa Senatore, sindaco di Portogruaro;
  • Mirco Crosera, Ascom;
  • Guido Marcati, CISL Venezia;
  • Giampietro Orlandi, Confagricoltura;
  • Loris Pancino, CNA Venezia. 

IL COMITATO SCIENTIFICO

  • Inclusione sociale, Romano Astolfo, esperto di progettazione;
  • Agenda digitale, Luca De Pietro, docente di e-government e e-democracy;
  • Urbanistica, Francesco Finotto, architetto e urbanista pianificatore;
  • Artigianato, Vladi Finotto, ricercatore dipartimento di Management Ca’ Foscari;
  • Turismo, Stefan Marchioro, funzionario della Direzione Turismo della Regione;
  • Energia, Michele Masè, esperto di Politiche di Smart City;
  • Agricoltura, Franco Norido, dirigente di Veneto Agricoltura;
  • Governance, Carlo Rapicavoli, direttore generale della Provincia di Treviso;
  • Commercio, Edi Sommariva, esperto di economia del Terziario di Mercato
  • Cultura, Angelo Tabaro, esperto di beni, attività culturali e spettacolo.