Chi siamo

Tarta-Tur

Il Progetto di cooperazione dal titolo “Valutazione dell’interazione della pesca marittima e della maricoltura con le specie Caretta caretta e Tursiops truncatus nella fascia costiera dell’Alto Adriatico”, è stato inizialmente proposto dai FLAG veneti (FLAG Chioggia Delta del Po e FLAG Veneziano) nel quadro delle attività di cooperazione previste dalla misura 4.64 del FEAMP 2014/20 e nell’ambito del bando pubblicato dalla Regione Veneto con DGR n. 561/2018. Successivamente si sono uniti al partenariato i FLAG Costa dell’Emilia Romagna e FLAG GAC FVG promuovendo così la cooperazione interregionale la quale mira al raggiungimento degli obiettivi del progetto a livello di bacino dell’Alto Adriatico.

L’obiettivo del presente progetto, è di promuovere la coesione tra la pesca locale e la protezione dell’ambiente, attraverso l’apporto di dati scientificamente validi ai sistemi di supporto delle decisioni, verificando le ricadute di eventuali misure di conservazione nell’area interessata.

I principali obiettivi della presente elaborazione progettuale sono:

  • verificare il grado di interazione tra la pesca e le due specie protette Caretta caretta e Tursiope truncatus;
  • verificare il grado di interazione tra la pesca e gli uccelli marini;
  • mettere a disposizione un sistema con informazioni inerenti a supporto delle decisioni;
  • proporre un Piano di Gestione con indicate le linee guida per la diminuzione delle interferenze tra pesca e le due specie protette.

Per perseguire gli obiettivi della proposta progettuale verranno realizzate le seguenti “8 azioni”:

  1. Indagine tra gli operatori per inquadrare la problematica di interazione tra pesca e specie protette e valutare lo stato d’incidenza;
  2. Analisi socio-economica della pesca marittima interessata dall’interazione con le specie marine protette (tartaruga e tursiope e uccelli marini);
  3. Monitoraggio diretto per valutare l’interazione reale della pesca su tartarughe marine e tursiopi e uccelli marini;
  4. Monitoraggio indiretto per valutare presenza ed incidenza della pesca su tartarughe marine e tursiopi e uccelli marini;
  5. Protocollo operativo in caso di cattura accidentale per singola specie;
  6. Metodologie per la riduzione delle interferenze tra pesca e specie protette (Pesca e tartarughe marine; Pesca e tursiopi; Pesca e uccelli marini);
  7. Linee guida per consentire la pesca marittima nel rispetto della tutela delle specie protette;
  8. Comunicazione comune.