Chi siamo

Leader Plus - 2000/06

Leader Plus è stata un'Iniziativa Comunitaria (finanziata dal Fondo Strutturale FEAOG) adottata dalla Commissione Europea con la Comunicazione 2000/C 139/05 del 14.4.2000 ed inserita nel quadro degli interventi comunitari del periodo 2000-2006, con lo scopo di incoraggiare ed aiutare gli operatori rurali a riflettere sulle potenzialità del territorio in una prospettiva di lungo termine. Interessava le zone rurali che presentano:

  • dimensioni ridotte ed omogeneità dal punto di vista fisico, geografico, economico e sociale;
  • coerenza e massa critica (in termini di risorse umane, finanziarie ed economiche) sufficiente a sostenere una percorribile strategia di sviluppo;
  • non automatico inserimento negli obiettivi 1 e 2;
  • dimensioni e densità ridotte: a garanzia del carattere locale e rurale il territorio non deve superare i 100.000 abitanti nelle zone a maggiore densità (dell’ordine di 120 abitanti/kmq);

Il programma, finalizzato alla sperimentazione di nuove forme di valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, di potenziamento dell'ambiente economico e miglioramento della capacità organizzativa delle comunità locali, si articolava in 3 assi:

  • Asse 1: strategie pilota di sviluppo rurale a carattere territoriale e integrato;
  • Asse 2: cooperazione interterritoriale e transnazionale;
  • Asse 3: assistenza tecnica, monitoraggio e valutazione.

Localmente l'iniziativa, finalizzata ad attuare strategie originali di sviluppo sostenibile, integrate, di elevata qualità, agiva attraverso la realizzazione di Piani di Sviluppo Locale proposti e gestiti da partenariati pubblici e privati, i GAL.
VeGAL per l'attuazione del Programma Leader Plus ha ottenuto a fine 2002 dalla Regione Veneto l’approvazione del Piano di Sviluppo Locale “Dal Sile al Tagliamento”, che ha interessato 19 Comuni delle 3 province di Venezia, Treviso e Padova, selezionati in base ai 3 criteri previsti dalla Regione:

- aree a bassa densità abitativa: Caorle, Cessalto, San Michele al Tagliamento e Torre di Mosto;
- aree incluse nel Parco Naturale Regionale del Fiume Sile: Casale sul Sile, Casier, Istrana, Morgano, Piombino Dese, Quarto d’Altino, Quinto di Treviso, Roncade, Silea, Treviso, Vedelago;
- aree di collegamento: Fossalta di Piave, Meolo, Salgareda e Zenson di Piave.

Con il PSLVeGAL è intervenuto nell’area interessata sperimentando la possibilità di connettere attraverso un "corridoio verde" il sistema costiero del Veneto orientale con l’ambito rurale dell’entroterra puntando sulle connessioni offerte dalle vie d’acqua presenti (fiumi, lagune, idrovie e canali).

Nell’ambito di tale Piano sono stati realizzati 42 progetti, che rientrano negli obiettivi delle 10 azioni in esso previste, realizzati da 22 beneficiari pubblici e privati.

Allegati
Piano di Sviluppo Locale “Dal Sile al Tagliamento” - PDF [829 kb]