205/353

Raccolta differenziata fitofarmaci

Raccolta differenziata fitofarmaci
Raccolta differenziata fitofarmaci

Raccolta differenziata fitofarmaci

Leader II

L’azione prevede l’istituzione di un servizio che provveda alla bonifica e alla raccolta differenziata dei contenitori esausti di fitofarmaci utilizzati in agricoltura per incentivarne uno smaltimento corretto da parte di quelle aziende che lo utilizzano. Le utenze saranno quindi dotate di idonee apparecchiature per la bonifica, che verrà effettuata mediante lavaggio a pressione dei contenitori usati. Le apparecchiature, montate sulle attrezzature per l’irrorazione, permettono il recupero e l’utilizzo di tutto il materiale dei contenitori. La raccolta, da effettuarsi due volte l’anno, prevede il conferimento del materiale bonificato e confezionato in appositi sacchi personalizzati e raccolti in cassoni per lo stoccaggio provvisorio presso punti prefissati e con calendario prestabilito. Il materiale così raccolto può essere verificato dalle autorità proposte al controllo presso impianti idonei per il recupero.

Il progetto mira alla salvaguardia dell’ambiente evitando la dispersione nel territorio dei contenitori di fitofarmaci che essendo stati contaminati da materiali tossici, quali diserbanti o fitofarmaci, possono contenere entità residuali ancora significative ed atte ad inquinare l’ambiente. Sul territorio nazionale si stima che siano annualmente utilizzate 200.000 tonnellate di antiparassitari distribuite in 15.000 tonnellate di contenitori che, una volta svuotati del loro contenuto, devono essere smaltiti correttamente.

Le attività del progetto realizzate sono state:

  • acquisto di materiale informatico (personal computer, software e stampante) per la gestione del servizio;
  • incontri di lavoro con i rappresentanti delle Associazioni di Categoria locali del settore primario;
  • predisposizione di appositi depliant informativi distribuiti agli operatori agricoli interessati al servizio;
  • acquisto di sacchetti personalizzati per la raccolta dei contenitori bonificati per fitofarmaci e di n. 500 attrezzature per il lavaggio dei contenitori di fitofarmaci;
  • acquisto di un autotelaio attrezzato con apposito cassone per il recupero e di una bilancia per la pesatura dei sacchi dei contenitori;
  • acquisto di cassoni per lo stoccaggio provvisorio delle diverse tipologie di contenitori per fitofarmaci. Al mese di ottobre 2001 sono 475 le convenzioni sottoscritte dagli operatori agricoli con ASVO. Il servizio è iniziato nell’anno 2000 con la collaborazione di 8 Centri di raccolta, individuati con la collaborazione delle cooperative agricole, del Consorzio Agrario e delle Associazioni di categoria. Complessivamente nei 3 giri di raccolta (giugno e novembre 2000 e giugno 2001) sono state raccolte circa 70 tonnellate di rifiuti di provenienza agricola.

CO.VEN.OR ora A.S.V.O. – Ambienti Servizi Venezia Orientale S.p.A.

Annone VenetoCaorleCinto CaomaggioreConcordia SagittariaFossalta di PortogruaroGruaroPortogruaroPramaggioreSanto Stino di LivenzaTeglio Veneto

Da agosto 1999 a ottobre 2001

109488.86 Euro

54744.43 Euro

Hai un progetto innovativo per il territorio?

Area dedicata alla raccolta di proposte progettuali di soggetti privati e pubblici.