185/353

Interreg-Leader. Lo sviluppo rurale nelle aree di confine

Interreg-Leader. Lo sviluppo rurale nelle aree di confine
Interreg-Leader. Lo sviluppo rurale nelle aree di confine

Interreg-Leader. Lo sviluppo rurale nelle aree di confine

Interreg IIIA Italia-Slovenia

Il progetto, inserito nell’azione “Cooperazione interculturale” del Programma, ha sviluppato una ricerca sugli aspetti economici e culturali nell’area transfrontaliera tra l’Italia e la Slovenia, mirante ad una migliore comprensione dei processi economici, sociali, politici e culturali derivanti dall’adesione della Slovenia all’Unione Europea e finalizzati allo sviluppo rurale.
La motivazione che porta alla realizzazione del progetto è il permanere della necessità, nonostante la programmazione Interreg Italia-Slovenia abbia ormai una lunga sperimentazione ed attuazione, di rafforzare la reciproca conoscenza dei sistemi di sviluppo locale adottati nell’area di confine, in particolare la necessità di integrare le diverse politiche di sostegno allo sviluppo, nella fattispecie dell’integrazione-complementarietà dei programmi di Sviluppo Rurale (Leader) e di cooperazione transfrontaliera (Interreg). Ciò ha consentito di mettere a disposizione dell’area slovena uno strumento di supporto alla programmazione locale per le aree rurali e, per l’area italiana, di agevolare fin dalla fase di avvio le possibili cooperazioni connesse al prossimo ingresso della Slovenia in UE.

Scopo del progetto è di confrontare le migliori prassi di sviluppo rurale adottate dal GAL Venezia Orientale, dai GAL della Regione Friuli Venezia Orientale e dalle Agenzie di Sviluppo nel territorio di confine tra Regione Friuli Venezia Giulia e Slovenia, con il contributo delle Iniziative Comunitarie Leader e Interreg, fornendo nel contempo agli operatori locali un supporto e un set di buone prassi per:

  • condurre la concertazione locale;
  • analizzare diverse formule di organizzazione territoriale di supporto allo sviluppo locale;
  • favorire la reciproca conoscenza nell’area di confine;
  • formulare nuove politiche locali e di confine in tema di cooperazione;
  • transfrontaliera in materia economica, sociale e culturale.

L’attività di ricerca, coordinata dal GAL Venezia Orientale e sviluppata da un network internazionale formato da esperti veneti, friulani e sloveni, ha promosso la realizzazione di un’analisi sulle politiche attuate per lo sviluppo rurale nell’area target pubblicata nel volume "Lo sviluppo rurale nel Veneto Orientale e l’area di confine Italia-Slovenia”.
Il carattere innovativo di questo lavoro sta principalmente nell'aver reso possibile per la prima volta lo scambio di esperienze tra alcuni dei più significativi esempi di progettazione locale dello sviluppo realizzati nell'area di confine tra Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Slovenia, integrando risultati e prospettive delle Iniziative Comunitarie Leader ed Interreg.
Lo studio termina con la creazione di una banca dati di possibili progetti di cooperazione transfrontaliera.

GAL Venezia Orientale

Annone VenetoCaorleCavallino-TreportiCeggiaCinto CaomaggioreConcordia SagittariaEracleaFossalta di PortogruaroGruaroJesoloMeoloMusile di PiaveNoventa di PiavePortogruaroPramaggioreQuarto d’AltinoSan Michele al TagliamentoSan Donà di PiaveSanto Stino di LivenzaTeglio VenetoTorre di MostoFossalta di PiaveAltro

ottobre 2003 – giugno 2004

50000 Euro

35000 Euro

Hai un progetto innovativo per il territorio?

Area dedicata alla raccolta di proposte progettuali di soggetti privati e pubblici.