101/353

Tradizione e innovazione. La maricoltura integrata di ostriche e murici come strumento privilegiato per la diversificazione produttiva e la valorizzazione della risorsa alieutica

Tradizione e innovazione. La maricoltura integrata di ostriche e murici come strumento privilegiato per la diversificazione produttiva e la valorizzazione della risorsa alieutica
Tradizione e innovazione. La maricoltura integrata di ostriche e murici come strumento privilegiato per la diversificazione produttiva e la valorizzazione della risorsa alieutica

Tradizione e innovazione. La maricoltura integrata di ostriche e murici come strumento privilegiato per la diversificazione produttiva e la valorizzazione della risorsa alieutica

PSL Asse 4 FEP 2007/13

In un ambiente marino costiero estremamente sensibile e soggetto a repentine modifiche delle caratteristiche chimiche, fisiche e biologiche, cui si aggiungono fenomeni erosivi, attività di rinascimento delle spiagge, opere di difesa e la presenza di importanti opere ed interventi di salvaguardia (progetto Mo.S.E.), la produzione alieutica, escludendo alcuni impianti di allevamento, deriva per la maggior parte dalla pesca marittima.
Le attività di maricoltura con sistemi di nuova generazione possono permettere di diversificare le specie ittiche e molluschicole poste in allevamento, permettendo di porre gli operatori su un livello di polifunzionalità.

Il presente progetto ha permesso di operare in tre ambiti d’intervento:

  • Avvio di una produzione sperimentale di murici basata su regole di acquacoltura di primo livello (monitoraggi risorsa, elaborazione dati e piano di gestione);
  • Avvio di una produzione sperimentale di novellame di ostrica piatta (Ostera edulis) in Adriatico, tramite captazione naturale e pre-ingrasso off-shore dell’ostrica concava (Crassostrea gigas) (installazione impianto long-line, posa collettori, campionamento/monitoraggi e valutazioni igienico sanitarie);
  • Azioni di valorizzazione della produzione alieutica tradizionale attraverso lo sviluppo di moduli di maricoltura integrata entro la ZTB delle tegnùe di Porto Falconera e locali aziende di molluschicoltura a favore della riconversione delle imprese della piccola pesca costiera (acquisto e posa strutture tecnoreef, trasferimento ostriche da area ZTB, monitoraggio/pesca scientifica).

Il progetto ha prodotto i seguenti risultati:

  • Elaborazione di un’ipotesi di produzione sperimentale di murici basata su regole di acquacoltura di 1° livello;
  • Avviamento di una produzione sperimentale di novellame di ostrica piatta;
  • Sviluppo di moduli di maricoltura integrata entro la ZTB delle Tegnùe di Porto Falconera.

OP Bivalvia Veneto

Altro

I progetti dovranno essere terminati entro 12 mesi dalla data di notifica del provvedimento di ammissione al contributo e comunque entro e non oltre marzo 2015.

100000 Euro

100000 Euro

Hai un progetto innovativo per il territorio?

Area dedicata alla raccolta di proposte progettuali di soggetti privati e pubblici.