8/353

Sostegno all'avvio di convenzioni tra Comuni del Sandonatese per gestione associata funzioni fondamentali

Sostegno all'avvio di convenzioni tra Comuni del Sandonatese per gestione associata funzioni fondamentali
Sostegno all'avvio di convenzioni tra Comuni del Sandonatese per gestione associata funzioni fondamentali

Sostegno all'avvio di convenzioni tra Comuni del Sandonatese per gestione associata funzioni fondamentali

LR16/93

Il progetto consiste nell’avvio e consolidamento di una o più Convenzioni (art. 30 del TUEL) di durata almeno triennale, stipulate fra i Comuni partner del progetto per la gestione associata di funzioni fondamentali e relativi servizi, come individuate all’art. 19, c. 1, del D.L. n. 95/2012 e nel rispetto del principio di integralità.
La gestione associata potrà essere svolta attraverso gli strumenti individuati al comma 4, art. 30 del TUEL, ovvero:
• l’ufficio comune per la gestione della funzione;
• la delega per l’esercizio della funzione.

Gli obiettivi che il progetto mira a raggiungere sono:
a) miglioramento dei servizi, misurabile e percepito dai cittadini;
b) attivazione di nuovi servizi, prima non presenti;
c) risparmio relativo di risorse e riduzione dei costi pro-capite dei servizi;
d) sviluppo delle competenze e della motivazione del personale;
e) costruzione di un rapporto di fiducia fra gli amministratori;
f) superamento delle visioni campanilistiche attraverso la creazione di un’identità territoriale allargata, che comprende e valorizza quelle comunali.

Per ogni funzione fondamentale e servizi che gli enti partner intenderanno svolgere in forma associata saranno attuate le seguenti attività:
a) individuazione di un Comune capofila per ogni funzione da convenzionare;
b) costituzione, per ogni funzione fondamentale da gestire in forma associata, di un Gruppo di lavoro composto da rappresentanti tecnici e politici dei Comuni partner;
c) definizione da parte del Gruppo di lavoro, per ogni funzione da gestire in forma associata, dell’ambito territoriale ottimale per il suo svolgimento e del relativo piano di fattibilità economico-finanziaria;
d) elaborazione, per ogni funzione da gestire in forma associata, da parte del Responsabile della funzione del Comune capofila, di concerto con i preposti alla funzione e i segretari dei singoli enti, di uno specifico modello organizzativo (basato o sull’ufficio comune o sulla delega funzionale);
e) elaborazione, per ogni funzione da gestire in forma associata, da parte del Comune capofila e con il supporto del proprio responsabile di funzione di una proposta di convenzione attuativa (basata sul piano di fattibilità ed il modello organizzativo prescelto);
f) esame e decisione da parte dei Sindaci dei Comuni aderenti in merito ad ogni proposta di convenzione;
g) approvazione delle convenzioni attuative da parte dei Consigli comunali dei Comuni aderenti;
h) elaborazione e proposta di un piano esecutivo di gestione per ogni singola funzione fondamentale associata.

Conferenza dei Sindaci del Veneto Orientale

CeggiaEracleaJesoloMeoloMusile di PiaveNoventa di PiaveTorre di Mosto

Gennaio 2017 – Maggio 2017

22250 Euro

19921.21 Euro

Hai un progetto innovativo per il territorio?

Area dedicata alla raccolta di proposte progettuali di soggetti privati e pubblici.