314/353

Linee Verdi. Sinergie fra EMAS II e Agenda 21 per la gestione ambientale territoriale.

Linee Verdi. Sinergie fra EMAS II e Agenda 21 per la gestione ambientale territoriale.
Linee Verdi. Sinergie fra EMAS II e Agenda 21 per la gestione ambientale territoriale.

Linee Verdi. Sinergie fra EMAS II e Agenda 21 per la gestione ambientale territoriale.

Leader+

Linee Verdi è un progetto di cooperazione infraterritoriale realizzato in partenariato con il GAL friulano Montagna LEADER che si propone di analizzare e gestire in maniera integrata le indicazioni provenienti dalle norme comunitarie collegate ad EMAS (Eco Management Audit Scheme) ed Agenda 21, al fine di creare un modello sistemico di partecipazione alla gestione ambientale territoriale nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile. In questo contesto il progetto ha inteso valorizzare ed integrare le esperienze del Comune di San Michele al Tagliamento, che è il primo ed unico esempio in Europa di “EMAS di area” con quelle del Comune di Caorle e del GAL Montagna Leader, che hanno già avviato un’Agenda 21 locale.
Nella Venezia Orientale il progetto ha da un lato sostenuto e consolidato il sistema di gestione ambientale e territoriale del polo turistico di Bibione secondo il regolamento europeo EMAS e dall’altro lato ha individuato ed analizzato le condizioni necessarie a garantire la trasmissione dell’esperienza di Bibione alla realtà costiera di Caorle, attraverso la realizzazione di uno studio di fattibilità per individuare le condizioni e le modalità specifiche di applicazione.

Linee Verdi si propone di coordinare, integrare e rendere condivise le esperienze di promozione e gestione dello sviluppo sostenibile del territorio secondo le indicazioni provenienti dalle norme comunitarie collegate ad EMAS (Eco Management Audit Scheme) e Agenda 21.
In particolare nella Venezia Orientale gli obiettivi del progetto sono finalizzati a sviluppare in forma pilota il Sistema di Gestione Ambientale EMAS del Polo turistico di Bibione e diffondere il know-how in altre aree costiere e a valutare le condizioni di fattibilità per applicare un sistema di gestione ambientale territoriale ad aree situate tra il corso dei fiumi Tagliamento e Livenza.
Nell’area partner gli obiettivi del progetto sono finalizzati a studiare la fattibilità riguardante l’applicazione del  Regolamento EMAS al Parco Naturale Dolomiti Friulane.

Le attività realizzate nel Comune di San Michele al Tagliamento e Caorle hanno riguardato:

  • svolgimento di audit ambientali presso l’Amministrazione di San Michele al Tagliamento e polo turistico di Bibione e risoluzione delle non conformità rilevate;
  • supporto ai processi partecipativi allo sviluppo sostenibili previsti da Agenda 21 di Caorle ed elaborazione di un rapporto “Analisi ambientale” e studio di fattibilità sull’applicazione di EMAS nel Comune di Caorle;
  • elaborazione di un documento di sintesi delle esperienze del Comune di San Michele al Tagliamento e Caorle;
  • indagine conoscitiva sulle iniziative realizzate nei territori del bacino dei fiumi Livenza e Tagliamento;
  • azioni di comunicazione ed informazione;
  • convegno "Le linee per lo sviluppo del turismo sostenibile" - 27.06.2008 Bibione

Nell’area partner le attività realizzate hanno riguardato:

  • informazione e sensibilizzazione degli enti e delle amministrazioni locali (questionario iniziale) riguardo EMAS e gli strumenti di gestione ambientale;
  • studio di fattibilità dell’applicazione di EMAS Parco Naturale Dolomiti Friulane;
  • avvio della registrazione EMAS del Parco Naturale Dolomiti Friulane;
  • studio di fattibilità dell’applicazione di EMAS nel territorio dell’area pedemontana;
  • studio di fattibilità per l’allargamento del SGA EMAS del Parco Naturale Dolomiti Friulane ai comuni dell’area interessata.

Comune di San Michele al Tagliamento (capofila) e Comune di Caorle

CaorleSan Michele al Tagliamento

da ottobre 2004 a giugno 2008

210000 Euro

170000 Euro

Hai un progetto innovativo per il territorio?

Area dedicata alla raccolta di proposte progettuali di soggetti privati e pubblici.