280/353

Intervento di restauro conservativo della fondamenta prospiciente il palazzo municipale sul lato destro del fiume Lemene

Intervento di restauro conservativo della fondamenta prospiciente il palazzo municipale sul lato destro del fiume Lemene
Intervento di restauro conservativo della fondamenta prospiciente il palazzo municipale sul lato destro del fiume Lemene

Intervento di restauro conservativo della fondamenta prospiciente il palazzo municipale sul lato destro del fiume Lemene

Leader II

Il progetto ha come scopo il restauro, il recupero ed il parziale riutilizzo di due gradinate che da Via Roma discendono alla quota del fiume Lemene, di fronte all’antico Palazzo Vescovile (scala semicircolare) e alla Loggia del Palazzo Municipale (ampia scalinata). Tali manufatti sono stati costruiti per agevolare l’approdo a chi, nei secoli scorsi, si recava presso queste sedi di rappresentanza, risalendo il fiume Lemene. Le due gradinate sono collegate da un muro di sponda rivestito da lastre di pietra tipo d’Istria e, in epoca successiva, tra le due è stato costruito un selciato con basoli in pietra naturale, che aveva funzione di approdo. L’operazione interessa pertanto, anche il restauro del muro di sponda e la manutenzione del selciato dell’antico approdo per imbarcazioni localizzato alla base di tale muro. L’importanza storica dei manufatti, pertinenti a due dei più importanti edifici della cittadina concordiese e la testimonianza storica del più recente selciato in basoli di pietra naturale, hanno reso improrogabile l’intervento di recupero conservativo legato a una più organica azione di fruibilità del fiume Lemene.

Gli obiettivi del progetto sono:

  • migliorare la fruibilità e l’accesso al centro storico dal fiume Lemene;
  • recuperare un manufatto di pregevole valenza storica.

Il progetto è stato redatto dall’arch. I. Rinaldi dell’ufficio tecnico comunale. I lavori sono stati assegnati alla ditta “Battiston Vittorino Snc” di Concordia Sagittaria che ha provveduto a realizzare le seguenti opere:

  • rimozione dei gradini delle scalinate e conseguente lavaggio;
  • restauro delle gradinate e successivo riposizionamento dei gradini;
  • attività di recupero del muro di sponda mediante asportazione dei pezzi da restaurare e loro successivo riposizionamento;
  • restauro e fugatura del selciato;
  • realizzazione di approdo in legno a valle (circa 30 mt) del selciatoapprodo originario, non più utilizzabile a causa dell’innalzamento della quota del Lemene che lo rende parzialmente allagato durante gran parte dell’anno.

Comune di Concordia Sagittaria

Concordia Sagittaria

Avvio novembre 1999 e conclusione settembre 2001

129114.22 Euro

86821.97 Euro

Hai un progetto innovativo per il territorio?

Area dedicata alla raccolta di proposte progettuali di soggetti privati e pubblici.