News

Positive le attività formative per gli operatori del settore della pesca

Notevole l’interesse e ampia la partecipazione ai corsi formativi, realizzati nel mese di luglio al Centro servizi pesca presso la Cooperativa Lavoratori Piccola Pesca Pellestrina.

"La numerosa partecipazione conferma la validità della funzione sul territorio dei Centri servizi pesca. Questo a Pellestrina è il secondo dei tre previsti nel Veneziano dal progetto di Legacoop Veneto e ha l’obiettivo di supportare le imprese cooperative della pesca nella diversificazione delle proprie attività e sostenerne i processi di modernizzazione e ristrutturazione" spiega Antonio Gottardo, Presidente del FLAG Veneziano e responsabile del settore Agroalimentare-Pesca di Legacoop Veneto.

Il progetto Centri servizi pesca prevede ulteriori iniziative come convegni, seminari di approfondimento e incontri formativi sui temi del sistema della pesca professionale.

Le attività formative dedicate ai pescatori del compartimento marittimo di Venezia, totalmente gratuite, rientrano infatti nell’ambito del progetto n. 13/SSL/2017 “Attivazione di Centri servizi per la promozione dei processi di diversificazione” FEAMP 2014-2020 Azione 8 del PdA del FLAG Veneziano. A organizzare ed erogare gli interventi formativi, la cooperativa Isfid Prisma, ente di formazione accreditato dalla Regione Veneto (ai sensi della L.R. n° 19 del 9 Agosto 2002 con sistema qualità certificato ISO 9001:2015). 

Ben 43 gli operatori del settore che hanno partecipato al corso intitolato “Misure di formazione/informazione in materia di igiene e sanità nell’attività di pesca”, suddiviso in due edizioni. All’insegna della collaborazione e dell’interazione tra i partecipanti, il percorso formativo ha visto gli operatori scambiarsi anche riflessioni in merito alle reciproche esperienze lavorative.

A curare l’attività didattica, un docente professionista esperto in materia di igiene e sanità alimentare, che ha predisposto un test conclusivo sui temi specifici su cui verteva la formazione per valutare l’apprendimento dei contenuti. La valutazione ha dato esito positivo, così come la rilevazione, proposta da Isfid Prisma, sulla soddisfazione e sul gradimento del percorso da parte dei partecipanti.