News

Progetto Tarta-Tur miglior progetto CLLD

Si è tenuto in questi giorni a Bruxelles il seminario europeo CLLD dal titolo “Post 2020: local action in a changing world”. Tre giorni, dal 2 al 4 dicembre 2019, dedicati allo sviluppo locale collegato ai fondi FEAMP, FEARS e ai fondi di sviluppo. Ben quaranta i progetti europei selezionati e invitati nella capitale belga a presentarli per poi concorrere alla consegna del Best CLLD Project Award tenutasi ieri, mercoledì 3 dicembre.  

Il progetto Tarta-Tur, attuato dai FLAG veneti (il Veneziano e quello di Chioggia- Delta del Po) e promosso dall'Assessorato alla Agricoltura e alla Pesca della Regione Veneto, ha vinto il premio come miglior progetto per l'uso ottimale dei fondi CLLD. 

Il progetto è nato in seguito alle richieste della Comunità Europea di individuare nuove aree SIC (Sito di Interesse Comunitario) di tutela per le specie protette, tartarughe e delfini. Le richieste però non tenevano in considerazione l'impatto socioeconomico di queste vaste aree sulla pesca, aspetto che invece è stato tenuto in considerazione dal gruppo di lavoro composto dalla pesca professionale, il dipartimento di biomedicina comparata dell'Università di Padova e l'istituto di ricerca Agriteco. Tarta-Tur, valutando l'interazione tra la pesca professionale e specie protette, ha dimostrato che il pescatore professionale svolge un ruolo fondamentale di sentinella del mare e tutore dell'ambiente. L'economia blu valorizzerà  sempre più i servizi ecosistemici della pesca professionale, la tutela ambientale, la pulizia dei mari e la sensibilità all'uso di attrezzature sostenibili. Il neo commissario della Commissione Europea agli Oceani e alla Pesca, Vinicius Sinkevicius, ha voluto personalmente ringraziare il FLAG Veneziano premiando il progetto Tarta-Tur.