News

Nuove tendenze per l’agriturismo

Lo scorso 26 marzo è stata celebrata l’XIª Giornata Nazionale dell’Agriturismo, iniziativa promossa da CIA Agricoltori Italiani e Turismo Verde per promuovere le produzioni enogastronomiche tipiche e locali, la ricettività turistica legata all’ambiente agricolo e le attività di valorizzazione del territorio. “L’agriturismo è il custode della ruralità” questa la definizione data dalla CIA, “questo tipo di ospitalità promuove il territorio, permettendo di conoscere ed apprezzare il potenziale che le nostre terre hanno da offrire. Un turismo che mette al centro la conservazione delle tradizioni, dell’identità e della cultura del territorio, ma soprattutto il rispetto dell’ambiente”.

I dati raccolti da Cia e Turismo Verde dimostrano come l’agriturismo sia un settore in netta crescita e che tra i suoi punti di forza trova una maggiore destagionalizzazione rispetto alla ricettività tradizionale. Il relax della campagna, la possibilità di vivere una vacanza fuori dai centri urbani e la possibilità di soggiornare in prossimità di città d’arte ad un costo più accessibile, si sono rivelati fattori trainanti della crescita di questo tipo di ospitalità. Il legame con l’ambiente viene coniugato attraverso tutta una serie di attività che compongono, a seconda delle aree geografiche, l’offerta degli agriturismi: itinerari per mountain-bike, equitazione, escursionismo e trekking, oltre ad altre attività sportive.

L’enogastronomia, che si conferma tra le principali motivazioni dei turisti stranieri che si recano nel nostro paese, viene vissuta in prima persona attraverso “laboratori” di vita agreste, che permettono una scoperta della stagionalità dei prodotti e il loro valore attraverso una ristorazione di qualità, strettamente legata alle tradizioni locali. I risultati proposti da CIA evidenziano quindi come l’agriturismo sia destinato ad essere non solo il nuovo trend del turismo, ma a diventare il vero e proprio veicolo per la valorizzazione del nostro territorio e dei “tesori” che offre.